Home » Attività » 5 giorni d’estate

5 giorni d’estate

Omaggio alla Regina delle Dolomiti e escursioni nella luce della “enrosadira” tra le terre di Re Laurino

Dopo la forzata interruzione riprende la leggenda dei 5 gg d’estate (il primo fu nel 1991). La proposta da sempre con le caratteristiche di alta montagna, tiene conto delle problematiche del cambiamento climatico: nel periodo di agosto in cui si effettua normalmente il trekking le condizioni dei ghiacciai sono sempre più al limite e il loro attraversamento risulta difficoltoso.
Per non voler mancare di rispetto alle alte quote una delle mete del programma sarà la Marmolada conosciuta come la Regina delle Dolomiti ma poi si proseguirà per
sentieri e vie ferrate.
Il programma è quindi diversamente variegato dal solito: si effettua la salita della Marmolada sul suo oramai minimale ghiacciaio e si prosegue, abbandonati piccozza e ramponi, attraverso le belle e affascinanti guglie di Re Laurino inanellando percorsi con facili vie ferrate e sentieri attrezzati.
Stanchi delle misere cene nei rifugi svizzeri e francesi finalmente apprezzeremo la cucina del Trentino e dell’Alto Adige nei comodi e accoglienti rifugi.

Questa volta non solo corda, imbrago, piccozza e ramponi saranno i nostri strumenti per superare ogni difficoltà ma anche casco e kit da ferrata. Scarponi per la Marmolada, scarpe più leggere per il rimanente trekking.

A insindacabile giudizio della Direzione Tecnica il programma potrà subire quelle variazioni che tempo e condizioni generali suggeriranno.

Attrezzatura Richiesta

Piccozza, ramponi, imbragatura, 2 cordini, 2 moschettoni, casco e kit da ferrata

Quota di iscrizione

€ 340 con acconto di € 50 all’iscrizione.
€ 370 non soci F.A.L.C.

Sono esclusi vitto, alloggio e trasporti. Vitto, alloggio e mezzi trasporto in loco delle Guide da suddividersi tra i partecipanti.

Iscrizioni

Sede Falc o direttamente alla Guida Alpina.
Con l’atto stesso dell’iscrizione i partecipanti sollevano la F.A.L.C. da ogni responsabilità.

Direzione tecnica

Guida Alpina Vanni Spinelli
Tel. 0362 942290
Cell. 338 5309268
Email: vanni.spin@tin.it

Numero minimo di partecipanti

Il programma verrà effettuato solo con un numero minimo di 4 persone.

Sicurezza

Ogni partecipante è tenuto ad osservare un comportamento consono alle difficoltà dei percorsi di alta montagna ed a seguire scrupolosamente le istruzioni impartite dalla Direzione Tecnica.
Con comprovate capacità sono previste cordate autonome e progressione autonoma con kit su ferrate.
L’onere per eventuali interventi di soccorso alpino è a carico del singolo.
Il programma si rivolge ad escursionisti allenati e con un minimo di conoscenza delle tecniche di progressione su ghiaccio e vie ferrate.

Quando

1° giorno – Lunedì 01 agosto 2022
Ritrovo a Milano ore 14,00 e partenza per la Val di Fassa. Pernottamento in rifugio/albergo

2° giorno – Martedì 02 agosto 2022
Dal lago Fedaia salita al Pian dei Fiacconi (m. 2626). Si prosegue con i ramponi ai piedi per il ghiacciaio. Superato poi un breve tratto attrezzato si guadagna la Punta Penia la cima più alta della Marmolada (m. 3343).
Rientro in Val di Fassa. Pernottamento in rifugio/albergo. Cambio attrezzatura.

3° giorno –  Mercoledì 03 agosto 2022
Dal Passo Sella salita in ovovia alla Forcella del Sassolungo (m. 2681). Da qui si scende al rifugio Vicenza e si prosegue per la vetta del Sasso Piatto (m.2956) per il percorso attrezzato Schuster. Discesa dal sentiero della via normale verso la rilassante Alpe di Siusi e percorrendo la panoramica cresta della Palaccia o Cresta di Siusi si va a pernottare al rifugio Molignon (m. 2054).

4° giorno –  Giovedì 04 agosto 2022
Dal rifugio si sale al rifugio Tires e si prosegue per la facile via ferrata Maximilian ai Denti di Terrarossa. Dalla vetta si prosegue per l’altipiano dello Sciliar fino al Monte Pez (m. 2563). Spettacolare vista. Rifocillati al bel rifugio Bolzano torniamo in parte sui nostri passi per raggiungere attraverso il Passo Molignon o la Buca dell’Orso il rifugio Bergamo in un posto incantevole (m 2134).

5° giorno –  Venerdì 05 agosto 2022
Dal rifugio si risale il vallone al rifugio Principe e si prosegue per la ferrata al Catinaccio di Antermoia (m. 3002). Dalla vetta si continua in ferrata scendendo al rifugio Antermoia posto a fianco di un magnifico laghetto alpini. Dal rifugio si prosegue per la selvaggia Val de Udai fino a Mazzin di Fassa in tempo per berci una meritata birra.

Vuoi avere maggiori informazioni su questa attività?